In questo momento di grande incertezza, in attesa del picco dell'epidemia da Covid-19, previsto per i prossimi giorni, è imperativo che tutti noi, sia come cittadini sia come medici odontoiatri, seguiamo alla lettera le disposizioni ministeriali per prevenire gli scenari già verificatisi in alcune province del nord Italia.

Si ricorda che l'attività professionale odontoiatrica, essendo annoverata fra i servizi di pubblica necessità, dovrà garantire solo ed esclusivamente l'esecuzione di prestazioni urgenti ed indifferibili.

 

Nessuna attività ordinaria è consentita e come già chiaramente espresso in una circolare FNOMCeO/C.A.O. il mancato rispetto di questa disposizione verrà considerato grave mancanza di tipo disciplinare .

Pur nel rispetto dell’autonomia decisionale di ogni singolo iscritto, si ricorda, che in questo grave momento, ogni manovra terapeutica sul paziente dovrà essere valutata attentamente, applicando con estremo rigore il principio di precauzione, per cui ogni persona è da considerarsi potenzialmente infetta.

Le caratteristiche di trasmissione del Covid-19, la sua velocità di propagazione nonché la sua persistenza in aerosol e su superfici, impongono precauzioni estremamente complesse, di difficilissima attuazione all'interno dello studio odontoiatrico che esplica attività ordinaria.

Ognuno di noi è ben consapevole che le situazioni che richiedono inderogabilmente le nostre prestazioni, sono veramente poche; si raccomanda quindi di gestire, in ogni caso possibile, le richieste dei vostri pazienti per via telefonica, preferendo la terapia farmacologica e limitando al massimo gli interventi diretti.

La C.A.O. di Pisa inoltrerà alle autorità competenti le segnalazioni che riceverà in merito a comportamenti difformi da quanto enunciato, affinché nel più breve tempo possibile si attivino controlli negli studi/strutture segnalati e potendo, in caso di violazione riscontrata, attivare i conseguenti procedimenti disciplinari.

Sono sicura che tutti, comportandoci da operatori corretti e coscienziosi, comprendendo la gravità della situazione, ci adopereremo per la tutela del bene più prezioso, la salute di ognuno di noi.

Un caro saluto a tutti

La Presidente C.A.O. 

Dott.ssa Teresa Galoppi

Pisa, 25/03/2020

 

torna all'inizio del contenuto