Ogni professionista, medico o odontoiatra, può segnalare al COGEAPS alcune fattispecie personali che sono importanti per il corretto conteggio dei crediti ECM fruiti e da fruire.

Tali fattispecie riguardano soprattutto le seguenti ipotesi:
- casi in cui il professionista ha diritto a vedersi riconosciuto un periodo di ESONERO dall'obbligo ECM;
- casi in cui il professionista ha diritto a vedersi riconosciuto un periodo di ESENZIONE dall'obbligo ECM;
- casi in cui il professionista intende avvalersi di crediti ECM maturati in qualità di TUTOR;
- casi in cui il professionista intende avvalersi di crediti ECM per riconoscimento di attività formative svolte all'ESTERO;
- casi in cui il professionista intende avvalersi di crediti ECM per PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE;
- casi in cui il professionista intende segnalare la propria AUTOFORMAZIONE individuale (solo per LIBERI PROFESSIONISTI).

In presenza di una o più di queste situazioni, il professionista è tenuto a segnalare al COGEAPS il caso personale che lo riguarda.

La modulistica per la richiesta di riconoscimento dei casi di cui sopra può essere scaricata alla paginahttp://ape.agenas.it/professionisti/moduli-documenti.aspx

L'inoltro al COGEAPS può essere effettuato direttamente sul sito http://application.cogeaps.it nell'area riservata (previa registrazione) tramite la procedura di upload. Oppure, in alternativa, inviando la richiesta per email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il materiale inoltrato dal professionista sarà processato dal COGEAPS e, se ritenuto conforme alle regole della Commissione Nazionale ECM, sarà inserito nell'anagrafica personale, con conseguente riconteggio dei crediti maturati e da maturare.

Crediti NON presenti sul portale COGEAPS

Si ricorda che i crediti vengono caricati dal provider circa 90gg dopo la scadenza del periodo di accreditamento del corso. 

N.B. per i corsi FAD il periodo di accreditamento spesso può superare i 12 mesi. I crediti verranno caricati dopo la scadenza, con riferimento all'anno in cui il corso è stato superato.

Nuove regole per recupero crediti e autoformazione

La Commissione nazionale per la formazione continua, nel corso della riunione del 27 settembre u.s., ha adottato una Delibera  finalizzata ad incentivare i professionisti sanitari nell’assolvimento del proprio percorso di aggiornamento continuo, puntando ad una maggiore semplificazione e chiarezza del sistema di regolamentazione dell’ECM.

Nello specifico, sono state approvate alcune modifiche che prevedono la possibilità per tutti i professionisti di poter recuperare i crediti relativi al triennio 2014-2016, nel caso non abbiano soddisfatto l’obbligo formativo individuale nello scorso triennio. È stato deliberato, inoltre, l’ampliamento della percentuale di crediti formativi acquisibili mediante autoformazione per il triennio 2017-2019 che passa dal 10 al 20%. In allegato il testo della Delibera con il dettaglio dei provvedimenti adottati. 

torna all'inizio del contenuto