Recensione “L’essere è colui che dà, dalla sua donazione vive chi riceve”.

Recensione
“L’essere è colui che dà, dalla sua donazione vive chi riceve”.

Battista Catania

 

Corrispondenza a: Battista Catania, UOS Dialisi Via Roma n.153 Pontedera ( Pisa)
Tel. 0587 273 300 Fax 0587 273 413 Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il libro inizia descrivendo la composizione l’attività e la missione della nostra U.O.S. di Dialisi di Pontedera in provincia di Pisa.
Raccoglie foto e materiale della celebrazione della festa della Giornata Mondiale del Rene 2017 che l’Unità Operativa ha abbinato alla festa delle donazioni.
E’ stato presentato il progetto:”Segni particolari donatore di organi” che dà la possibilità di diventare donatore con il rinnovo della carta d’identità all’Ufficio Anagrafe del comune.
Hanno testimoniato il loro impegno civile i rappresentanti dell’AVO, dell’Associazione vite onlus, dell’ANED, dell’associazione ADISCO, dell’AIDO, dell’associazione per donare la vita tutti presenti al tavolo OTT che vede la Toscana capitale delle donazioni.
Il focus è stato rappresentato dal racconto dell’esperienza dei pazienti che dalla dialisi sono rinati grazie al trapianto e mamme che con orgoglio hanno ridato la vita alle figlie perché donatrici di un rene.
La proiezione del “Testamento umano” con musiche di sottofondo ha consolidato il valore della donazione e dato una traccia di vita.
Artisti di musica si sono esibiti, un pittore in dialisi e un ragazzo scultore
hanno presentato le loro opere sul tema della donazione.
Sono state anche fornite informazioni utili in merito al percorso trapiantologico.
Un avvocato ha chiarito le problematiche legali della donazione
e un artista di vernacolo pisano ha letto i sonetti di un poeta recentemente scomparso che ha lasciato traccia della sua liricità, in particolare con il sonetto “Fra du’ mamme”.
Un ragazzo di 17 anni ha raccontato la sua esperienza con coetanei portatori di handicap, perché si può dare in tanti modi ma “sempre il dare riempie la vita”.
Il futuro inizia con un’idea, un pensiero anche semplice ma che può cambiare il mondo.
Con la collaborazione fra uomini queste idee, queste opportunità potranno crescere e fiorire.
Facciamo incontrare chi dà o può dare e chi ha avuto per consentire e costruire la realizzazione di un futuro migliore.
La soddisfazione è credere che occuparsi di salute serva a diventare migliori, uscire da se stessi per guardare agli altri e al mondo.
Il libro non ha scopo di lucro ma è un mezzo per arrivare agli alunni delle scuole superiori per sensibilizzare alla donazione di organi, sangue, tessuto e tempo libero.
Il libro verrà divulgato a titolo gratuito a medici e infermieri.

Informazioni aggiuntive